www.DirittoAlGioco.net

Ravenna e la cultura ludica partecipata

 

index - introduzione - attività - tema - archivio - gruppo promotore - opinioni - logo

Lab casascartavetrare volante 2017

Laboratorio alla Casa Volante

Giovedi' 11 maggio si è avviato il laboratorio di costruzione del giocattolo presso il gruppo gioco/incontro della Casa Volante, promuovendo direttamente la Festa e attivando una partecipazione inter-attiva per arricchire la festa stessa del 28 maggio.

Una coraggiosa esperienza quella della Casa Volante, in cui mamme e prole si incontrano per avere un punto di riferimento in più nella città, dove aggregarsi e auto gestire un centro di gioco ed altro, anche con il supporto dell'Acer e dell'Arci.

Al gruppo si è fatta proposta di costruzione di un semplice giocattolo come il SALTATAPPO, semplice e raffinato nella sua linea (in cui parte dei materiali - come la base - sono stati preparati in sede di falegnameria della Coop La Pieve), che permette anche molteplici versioni di gioco, ancora per la maggioranza tutte da scoprire...

Attorno allo stesso tavolo si è radunato un gruppo misto di bambini/e veramente attento e pronto a cogliere l'occasione di imparare, costruire e fare da se. Dopo una simpatica presentazione "muta" (in cui si è chiesto al gruppo di descrivere verbalmente che cosa l'adulto conduttore stava facendo con lemani), si è passati alla costruzione diretta del giocattolo, sotto la guida dlel'adulto che impartiva le fasi di attività. e' questa della "presentazione muta" una simaptica alternativa modalità di insegnamento (rispetto a quella offerta da quella centrata sul modello), molto più aperta al possibile, nuovo ed imprevedibile, con possibilità di aprire "finestre" di conoscenza sull'inatteso e insospettato, ma che comunque permette al gruppo un apprendimento sicuramente più partecipato.
A questo è seguita la vera e propria costruzione individuale, distribuendo il materiale necessario o mettendolo a disposizione di chi voleva procedere in autonomia, e chi era più abile degli altri/e in breve (e denrro ad una semplice atmosfera di condivisione) aiutava gli altri/e.

Le azioni che hanno impegnato il gruppo sono state quelle di decorare la base di legno del saltatappo ricorrendo a pennarelli; ripulire dalle schegge il suo foro (foro porta-cono) ricorrendo a un pezzetto di carta vetrata; incollare il mezzo tappo (precedentemente tagliato con il seghetto dall'adulto); con un elastico fissare il tappo alla base e con un altro elastico fissare il cucchiaio come mostra la figura; realizzare il cono di cartoncino bristol (in verità e per chi ha cosi' poca manualità come i bambini/e delle nostre città, non cosi' semplice da realizzare a prima vista), realizzare il tappo/proiettile con un mezzo tappo arricchito di nastro da decorazione.

colorare la base ingrandimento colorare il cono ingrandimento fare il cono ingrandimento  
saltatappo ingrandimento saltatappo ingrandimento saltatappo ingrandimento  

Una volta costruiti i saltatappi si è andati tutti fuori a giocare nel cortiletto, anche sperimentando la modalità di gioco di coppia, in cui una persona tiene il cono per acchiappare il proiettile/tappo e l'altra persona fa saltare il tappo verso il primo giocatore.

gioco di coppia

Ma molte più modalità di gioco sono state sperimentate nel cortiletto, anche introducendo altri oggetti, come dei contenitori ricavati dal taglio di bottiglie di plastica.